Mafiosa italiana fuggitiva, concesso stato di asilo per Donatella Concas a Malta

Alla fuggitiva voltagabbana della Mafia Donatella Concas è stato concesso asilo a Malta mentre è in ospedale curandosi il dolore al petto.

La Concas, 40enne, viveva a Mosta prima del suo arresto il 18 ottobre, il quale è avvenuto dopo che il suo nome è apparso sul Sistema di Informazione di Allarme Schengen.

Il giudice Aaron Bugeja ha concesso lo stato di asilo a Malta per la donna dopo che il suo avvocato Malcolm Mifsud ha ripetutamente insistito che lei sia fuggita dall’Italia per paura della sua vita, dopo aver testimoniato contro Mafiosi che ora starebbero cercando di ucciderla. Estradizionandola si violerebbe il suo diritto di vita, il quale è protetto dalla Costituzione, Mifsud afferma.

I notiziari italiani hanno affermato che la Concas sia stata condannata per coinvolgimento in organizzazioni criminali, facendo parte della Camorra nella regione del Veneto tra il 2009 e il 2011.
E’ stata condannata a tre anni e otto mesi di reclusione nel 2015 da una corta Veneta per la partecipazione di criminalità organizzata, estorsione e possesso illegale di armi. Tuttavia dopo la sua condanna, la Concas è scomparsa per più di un anno ed è stata rintracciata a Malta con grande difficoltà.

Anche se il giudice Bugeja ha fatto notare che l’Avvocato Generale ha risposto alle argomentazioni della difesa spiegando che è stato un Arresto Europeo dove le autorità italiane hanno richiesto il ritorno della Concas per servire una testimonianza, il suo diritto di vita è stato messo in considerazione.

La Concas vivrà ora a Malta come rifugiata.

Close
error: Copy the URL/Link